WE CAN - Dal nord al sud dell'Etiopia le donne ed i giovani di Hadiya e Makallč protagonisti della loro inclusione lavorativa e dello sviluppo delle comunitą di riferimento - 2018


Area d'intervento
Etiopia

Descrizione del progetto

L'Etiopia ha una popolazione di oltre 99 milioni di abitanti con un'aspettativa di vita di 65 anni e con il 43,6% di probabilità di non arrivare ai 40 anni, soprattutto nelle zone rurali più povere, come Hadiya, sud dell'Etiopia, nella regione di Southern Nations, Nationalities and People (SNNPR), e il Tigray, nel nord dell'Etiopia, tipica regione di partenza e di arrivo di migranti, soprattutto irregolari(si stimano circa 40.000 partenze all'anno). Entrambe le aree sono caratterizzate da un'agricoltura di sussistenza, da un'alta densità abitativa, da scarsità di servizi e infrastrutture e da livelli di sicurezza alimentare molto bassi.

L'Etiopia fa parte dei 14 paesi al mondo con la più alta percentuale di persone che soffrono la fame, (il 32% della popolazione), condizione che è divenuta allarmante con l'eccezionale siccità del 2017, con oltre 8,5 milioni di persone in stato di emergenza alimentare.

Questo progetto si propone di contribuire a ridurre la povertà rurale e a prevenire la migrazione irregolare nei distretti di Hadiya e del Tigray in Etiopia attraverso la creazione e la diversificazione delle fonti di reddito per giovani e donne, in particolare incrementando e diversificando le opportunità di lavoro e reddito nell'apicoltura e nell'artigianato dei giovani e delle donne di Hadiya e garantendo l'inserimento lavorativo di giovani disoccupati nel Tigray, Makallé, attraverso incentivi per la formazione professionale nel settore delle costruzioni attualmente in crescita.

Attività previste:
- Apicoltura: Creazione delle condizioni (formazione avanzata, infrastrutture per un Centro servizi/Hub di riferimento unico e dotazione di attrezzature) per incrementare il reddito degli apicoltori, in prevalenza giovani appartenenti alle seconde generazioni, in 10 comunità di apicoltori di Shalalla
- Start up attività artigianali per 10 giovani in Hadya per fornire competenze tecniche e risorse economiche e strumentali utili ad avviare microimprese artigiane nel settore della falegnameria
- Potenziamento delle attività generatrici di reddito connesse all'apicoltura per 10 donne in Hadya: misure tese a migliorare l'attività di recupero, trasformazione e commercializzazione di cera d'api e propoli per avviare una produzione di cera di qualità ed ecosostenibile da immettere nel mercato etiope e, poi, internazionale
- Formazione ed inserimento lavorativo dei giovani disoccupati di Makallé per agevolare l'incontro tra domanda ed offerta di lavoro nel settore costruzioni.

Capofila
Parma per gli Altri

Partner territorio regionale
CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli)
Associazione Modena Per Gli Altri Onlus
Comune di Parma
Associazione dei volontari etiopi
Ordine degli Architetti - Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Parma
Associazione Cibopertutti
Fattoria Borghesi Moreno

Partner locali
Chiesa Cattolica del Dawro Konta
Shellala Beekeepers Association
Chiesa Cattolica di Shallala

Per informazioni
lucia.demuro@regione.emilia-romagna.it



 
contattaci | link | credits | Privacy e Cookies |
© Regione Emilia-Romagna (p. IVA 800,625,903,79) - Tutti i diritti riservati